Seleziona una pagina

LA DIDATTICA, LA FUNZIONE DEL DOCENTE E L’INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEGLI ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES)

1500 ORE – 60 CFU

Obiettivi

Fornire le opportune strategie di integrazione e tecniche di insegnamento per gli alunni con “bisogni educativi speciali” BES.

Fornire le conoscenze e le competenze per approcciarsi alla classe nel processo di apprendimento e nel confronto con il gruppo, nell’ottica dell’interdipendenza e di una didattica metacognitiva, come ad una comunità di apprendimento cooperativo.

Vivere la presenza di BES come un’occasione di ripensamento di pratiche educative e didattiche.

Promuovere l’inclusione attraverso una metodologia a supporto della didattica BES con particolare attenzione al ruolo delle tecnologie informatiche.

Calibrare il ruolo dell’insegnante nel processo di apprendimento e nel confronto con il gruppo alla luce di reti di sostegno tra alunni ed efficacia del toutoring.

Metodologie didattiche

Le metodologie didattiche sono mirate ad un accurato coinvolgimento dei partecipanti e all’interazione con i docenti e sono completate da attività, di verifica e valutazione, finalizzate ad un costante monitoraggio dell’apprendimento. Ampio spazio è riservato alla didattica attiva e ai momenti di elaborazione individuale con attività dedicate a studi di caso, all’analisi di situazioni significative esemplari e/o problematiche e all’elaborazione di strategie risolutive.

Per una proficua fruizione dei contenuti del Master, che è erogato in modalità BLENDED, è indispensabile una discreta conoscenza dei principali strumenti informatici. È disponibile un portale telematico per l’acquisizione di notizie e per la ricerca, la consultazione di atti e di documenti.

Le Principali Aree

1. Il contesto

La scuola come “campo”, ovvero terreno per l’antropologo contemporaneo, dove il docente oggi è sintesi tra competenze comparative, storiche e strategie pratiche. Il ruolo dell’insegnante nel processo di apprendimento e nel confronto con il gruppo, grazie a reti di sostegno, in particolar modo tra alunni ed efficacia del toutoring, tende ad avere una classe alla luce di una consapevole interdipendenza che è comunità di apprendimento cooperativo.

 

2. Gli strumenti a supporto dell’integrazione scolastica

Acquisire un insieme di conoscenze, competenze, metodologie di analisi e strumenti a supporto dell’integrazione scolastica; potenziare le capacità progettuali e di problemsolving dei partecipanti, per promuovere e gestire in modo flessibile il cambiamento e perseguire in maniera efficace ed efficiente gli obiettivi cui la struttura scolastica e formativa è sollecitata e segnatamente il miglioramento della qualità.

3. Le competenze fondamentali

Sviluppare le competenze comportamentali, relazionali, negoziali, organizzative e gestionali, fondamentali per caratterizzare un’azione didattica in grado di assicurare il miglioramento della qualità delle performance delle varie componenti del sistema, facendo leva sull’aspetto motivazionale.

 

4. Le tecnologie per la scuola

Presentare e promuovere il corretto utilizzo dei principali strumenti informatici e tecnologici a supporto dell’azione del docente che ha come obiettivo primario una scuola inclusiva con particolare attenzione ai casi di studenti con BES e delle attività di carattere didattico, organizzativo e gestionale nella scuola. L’impiego di tali strumenti muove dall’analisi di alcuni temi generali e si sviluppa attraverso la realizzazione di prototipi predisposti in gruppi e discussi collettivamente.

Unicarif© 2019. Tutti i diritti riservati.
Corsi di Aggiornamento e Formazione Professionale
Via Santa Maria di Mare, 28 - Cetraro M.na (CS)

Powered by iltuositosubito.it